Arredare l’ingresso della nostra casa



Questi spazi a volte molto piccoli possono rivelarsi molto utili, con l'aiuto di Francesca, oggi vi vogliamo trasportare nel mondo degli ingressi!


In ogni abitazione, l’ingresso è la parte della casa che accoglie noi e i nostri ospiti, pertanto il suo arredamento e la cura dei dettagli rivestono una notevole importanza. Entrare in una casa con un ingresso buio, disordinato e mal organizzato non è piacevole per nessuno. Pensiamo per un attimo al momento del nostro rientro a casa e alle sensazioni di comfort e calore che vorremmo ritrovare nel momento in cui varchiamo la soglia della nostra abitazione.

Sull’onda di queste riflessioni dovremmo pensare a come arredare il nostro ingresso.

Soprattutto se questo ambiente non è di grandi dimensioni, il consiglio è di puntare su colori chiari per pareti ed arredi e di sfruttare bene gli spazi per renderlo il più funzionale possibile.




Grande attenzione va rivolta anche all’illuminazione, in particolare se il nostro ingresso è carente di luce naturale e risulta buio.


A seconda degli spazi disponibili, possiamo pensare di inserire in questo ambiente una piccola scarpiera dove riporre le scarpe al nostro rientro; in commercio esistono ormai piccoli mobili che a prima vista non sembrano la classica scarpiera ma che possono assolvere a questa funzione: è importante sceglierla quindi badando all’estetica e, ovviamente, alla capienza.

Una piccola panca o uno sgabello o una qualsiasi altra seduta permetteranno a noi e ai nostri ospiti di togliere e rimettere comodamente le proprie scarpe.



L’inserimento di uno specchio è utile per darsi una sistemata prima di uscire ma anche per rendere visivamente più spazioso un ambiente angusto.

Per riporre giacche e cappotti, se lo spazio ce lo consente, possiamo pensare ad un guardaroba con ante, che ci permetterà di mantenere un certo ordine, piacevole alla vista e utile a noi stessi; in alternativa, in mancanza di spazio o di nicchie da sfruttare per questo uso, possiamo appendere ad una parete un appendiabiti, come si usa nei Paesi scandinavi.


Molto utile può essere, sempre se lo spazio ce lo permette, l’inserimento di un piccolo tavolino, di uno scrittoio vintage o semplicemente di una mensola sui quali appoggiare i nostri effetti personali al rientro a casa: chiavi, occhiali da sole, documenti, …

Potremo abbellirli con una piantina verde, con un bel vaso, con un soprammobile ricordo di un viaggio che ci è rimasto nel cuore, con alcuni libri…


Sulle pareti, spazio a mensole per organizzare le nostre cose inserendole in scatole in rattan o in cartone, scegliendole della stessa tipologia o fantasia: ricordiamo che l’ordine e la funzionalità sono fondamentali per ottenere un ingresso piacevole e ben organizzato.

Una stampa o un quadro, insieme a un tappeto in cotone che sia facilmente lavabile, completerà il quadro.




Spero che questo articolo, corredato da foto tratte dai siti di due agenzie immobiliari svedesi (@alvhem e @kvarteret Makleri), possa essere utile come spunto a chi voglia arredare il proprio ingresso o semplicemente riorganizzarlo.


Se vuoi approfondire l’argomento, leggi l’articolo completo sul blog “Francesca fra interni e design”


Francesca












477 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti