Arredare casa in stile industrial



Nasce a New York negli anni ’50, ma è ancora oggi uno degli stili principali nelle case moderne. Tubature, finestre industriali molto grosse, mattoni a vista, cemento e muri scrostati in questo stile acquistano un fascino unico e nuova vita, con l'aiuto di Francesca, oggi vi vogliamo far scoprire come poter riportare questo fascino nelle vostre case!


Lo stile industriale è uno tra i più interessanti per arredare una casa ma, certamente, non può essere improvvisato.

Molti lo ritengono eccessivamente “strong”, più indicato a una modalità maschile di intendere la casa, oppure cupo e adatto solo a spazi immensi come quelli dei grandi loft.

Ma, anche se non abitiamo a New York o a Londra, con alcuni accorgimenti è possibile arredare il nostro semplice appartamento secondo questo stile.




L’ideale è poter progettare e ristrutturare la nostra casa da zero: questo ci consente ad esempio di seguire le caratteristiche fondamentali degli immobili in stile industrial, nei quali troviamo una pianta aperta (open space), pavimentazioni continue, grandi finestre in ferro, tubi lasciati a vista, pareti in mattone o in cemento, elementi architettonici, come ad esempio travi, lasciati al grezzo.

L’industrial style scopre e rende visibile tutto ciò che in altri contesti troveremmo occultato o inglobato in altre strutture, come gli elementi originari della nostra abitazione.



Questo stile è adatto a chi ama colori scuri come il grigio, il nero, il marrone, che andranno calibrati con l’utilizzo del beige e del bianco soprattutto se i nostri ambienti non sono molto luminosi. Ed è anche adatto a chi ama girare per mercatini ed acquistare vecchi oggetti carichi di storia, dal momento che lo stile industrial prevede l’inserimento di mobili e pezzi vintage.

I materiali con cui dovremo giocare nella nostra casa per raggiungere un mood industrial sono vari: ferro (per porte, finestre ed altri compementi d’arredo), cemento (per pavimenti e pareti), rame (per tubature e lampade) , corten, acciaio opaco, pelle (per divani e poltrone), da accostare ad un materiale caldo come il legno grezzo e non rifinito che conferirà una nota di calore al nostro ambiente.




Se siete interessati a questo stile e vuoi approfondire l’argomento leggi l’articolo completo sul blog “Francesca fra interni e design”


Francesca










Pics: @_interiorbe | @loft_design_interior | @industrial_interior



448 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti